Alleati in cucina

Uno dei ricordi più belli che ho, di quando era piccola, risale a quando la mia mamma preparava il babà. Vedere come schiaffeggiava l’impasto era spettacolare: ci metteva tanta determinazione e forza da sembrare una macchina. E i babà venivano sempre alti e morbidi.

Devo dire che io non sono brava come la mia mamma. Menomale, però, che appartengo alla generazione che ha iniziato ad avere degli alleati in cucina che tolgono tanta fatica per preparazioni come quelle del babà. Parliamo ovviamente degli elettrodomestici!

Personalmente, io, non posso farne a meno. Non solo perché riducono la fatica, ma anche perché riducono il tempo di preparazione. Con questo articolo vorrei consigliare degli elettrodomestici di base che ritengo indispensabili per chiunque, anche se è alle prime armi.

Il primo che vi consiglio è il frullatore ad immersione. Può sembrare un elettrodomestico sempliciotto, ma è un alleato garantito. In pochi minuti frulliamo – all’interno della stessa pentola in cui abbiamo cucinato – legumi, verdure e quant’altro, riducendo tempi ed energia. Inoltre, non sporchiamo tanti utensili. L’unica accortezza, quando lo comprate, è quella di guardare la potenza del motore perché quella è alla base di una buona durata dell’elettrodomestico in sé.

Altro elettrodomestico indispensabile, è il robot da cucina. Ce ne sono di vari tipi: alcuni che hanno tante particolarità (possono tagliare, affettare, sminuzzare, montare, tritare e frullare) e altri che sono più basici. Ovviamente, per chi ama cucinare, è sempre meglio averne uno che aiuti in diverse preparazioni. n fase di acquisto vanno valutati aspetti tecnici, capienza e accessori in dotazione. Soprattutto, il robot deve essere semplice da montare e smontare.

Per chi ama, poi, fare dolci, o impastare come me (soprattutto il babà, la pizza etc.) l’elemento indispensabile della cucina è la planetaria. Per la scelta, alla base, vanno tenute a mente queste caratteristiche: tipo di motore, accessori in dotazione, grandezza della ciotola e facilità di montaggio.

Questi tre elementi sono, a parer mio, gli elementi più importanti per cucinare guadagnandone di tempo e fatica. Come saprete, comunque, di elettrodomestici ce ne sono di tanti tipi, per i vari utilizzi.Tra questi vi sono: le friggitrici sia classiche che ad aria, le macchinette del caffe, i tostapane, le centrifughe, lo spremiagrumi elettrico, i robot che cucinano al posto nostro, le piastre elettriche, le vaporiere, il disidratatore etc.

Questi sono altri strumenti che possono divenire degli alleati in cucina. Ma ovviamente, la scelta dipende da quelli che sono gli usi reali che ne facciamo.Sceglieteli con cura, perché se non li userete, spenderete soldi inutilmente. Inoltre, è bene scegliere bene i tipi di elettrodomestici che scegliamo, perché alcuni potrebbero portarci a consumare più energia e spazio di quanti ne consumeremmo se utilizzassimo elementi già a nostra disposizione in cucina (come il forno).

Vi posso solo dire una cosa: menomale che ho una planetaria che mi aiuta a fare il babà. Anche se, posso garantirvi, che mia mamma lo faceva molto meglio della planetaria.

 

Paola Poggiani (@polemicaincucina su IG)

Redatto da: Ilaria Canevara ( https://it.linkedin.com/in/ilaria-canevara-930460132 )

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *