i frutti di mare

I frutti di mare cosa sono e che valore hanno nella nostra dieta

Cosa sono i frutti di mare ? e quale valore hanno nella nostra dieta

Li osanniamo e li odiamo, ma in cucina senza di loro non si può stare dall’aperitivo alla pasta sono utilizzabili in tanti modi

I molluschi  costituiscono un ampio raggruppamento del Regno Animale, che include in forme molto diverse tra loro. Rientrano in questo gruppo animali marini, d’acqua dolce o terresti, ………………

In grado di secernere una conchiglia, per lo più calcarea, che può essere formata da una o due valve : al primo gruppo, “ monovalvi” o “gasteropodi”, appartengono le lumache di mare o le patelle; all’atro “ bivalvi” appartengono le cozze, le telline, le vongole ecc ecc

Anche i cefalopodi, come seppie, calamari, polpi, ecc ecc, sono molluschi, ma questi la conchiglia non è esterna ma bensì interna inclusa nelle carni. La nutrizione avviene in maniera diversa nelle varie specie e non condiziona la sicurezza per il consumatore: per filtrazione nei bivalvi (cozze, vongole, telline ecc ), per ingestione e triturazione nei cefalopodi e monovalvi o gasteropodi. I molluschi bivalvi sono comunemente detti “ frutti di mare “ .

Ma quale è il valore che hanno nella nostra dieta ?

I frutti di mare si caratterizzano per un elevato valore nutrizionale, contengono proteine nobili, grassi in quantità limitate, alti contenuti di vitamina B12 e di altre vitamine importanti per il nostro organismo, sali minerali quali iodio, ferro, zinco, selenio, fonti preziosi per il nostro benessere. I grassi sono rappresentati principalmente da acidi grassi polinsaturi a lunga catena, ossia quesi famosi OMEGA3 che riducono il rischio di numerose malattie degenerative e infiammatorie. Si raccomanda di cucinarli in modo adeguato e sopratutto non con lunghe cotture a fuoco vivo per non perdere le loro preziose caratteristiche. Inoltre fare molto attenzione a leggere bene l’etichetta che deve per legge essere esposta e o allegate alle stesse

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *