Emanuela Vinci

intervista a Emanuela Vici @la_maga_in_cucina

  • Grazie per aver accettato il nostro invito, veniamo subito al dunque con la prima domanda, di dove sei di origine? Appassionata di cucina Parlaci un po’ di te

R: Umbra doc e più precisamente di Terni, da circa 10 anni mi sono trasferita fuori città a Montefranco, un ridente paesino della Valnerina ternana. Nel 2014 ho aperto il blog “La Maga in cucina” che ad oggi conta più di 300 ricette, dal 2017 ho iniziato anche l’attività di cuoco a domicilio. Mamma di due bambini, con tante passioni e due lavori.

D: hai qualcuno che ti aiuta nel promuovere il tuo profilo ?

R: Faccio tutto da sola, ma siccome non sono un genio dell’informatica ogni tanto mi faccio aiutare da mia sorella e mio cognato.

D: La passione per il cibo è la cucina da dove viene?

R: Dalle nonne, sono loro che mi hanno trasmesso la passione per la cucina, la nonna paterna più per il salato e super tradizionale, la nonna materna per il dolce e le sperimentazioni.

D:Oggi si parla molto di cucina tanto in televisione che sul web cosa ne pensi di questa moda?

R: Si è vero, il buon cibo ultimamente è diventato una moda, ma non ci trovo niente di male, anzi, meglio un prodotto super pubblicizzato ma di qualità che il cibo spazzatura. Per quanto riguarda i programmi di cucina invece non li amo molto soprattutto dove c’è competizione, il cibo è convivialità non rivalità.

D: Tante ricette che hai provato hai mai pensato di farne un libro ?

R: Si ci ho pensato tante volte, ma non è così facile, comunque ho partecipato alla realizzazione di un libro i cui ricavi sono andati in beneficienza per le zone terremotate del centro Italia che si chiama “Il profumo dei campi”.

D:In famiglia cosa pensano di questa tua passione e del successo che ti sta regalando?

R: In famiglia sono tutti contenti visto che sono i primi ad assaggiare gli esperimenti, e sono anche molto critici!

D:della tua terra quale è il piatto che più preferisci realizzare

R: Bella domanda, ce ne sono tanti, ma quello che mi da più soddisfazione nel realizzarlo è anche il più semplice, il pane sciapo ternano.

D: Hai uno chef e o cuoco di riferimento?

R: Per quanto riguarda i dolci sicuramente il Maestro Francesco Favorito, ternano anche lui, che mi ha iniziato al mondo dei lievitati.

D: Come scegli le foto da pubblicare su Instagram?

R: Principalmente pubblico foto dei miei piatti e qualcosa della mia vita privata.

D: Hai molti follower che ti seguono, ti senti responsabile per quello che posti sia sui social che sul tuo blog?

R: Non ne ho molti, ma credo che ognuno di noi che abbia tanti o pochi followers è responsabile di ciò che scrive o dice in pubblico quindi ci sto molto attenta.

D:Con le amiche al bar cosa preferite prendere

R: Sicuramente un latte macchiato (non amo molto il caffè) ed un buon cornetto alla crema se è per colazione. Per l’aperitivo preferisco lo Spritz.

D: Un dolce che ti fa impazzire e a cui non rinunci

R: Il tiramisù, un grande classico.

D:Molti giovani vorrebbero intraprendere la professione di cuochi o di chef tu cosa consiglieresti a loro?

R: Ci vuole tanta passione e soprattutto resistenza fisica, è un lavoro molto faticoso anche se da fuori non sembra.

D: hai avuto collaborazioni grazie al tuo profilo ? se si quale è stata la tua esperienza più bella

R: Si ne ho avute diverse, non posso fare nomi, sicuramente la più importante è con una azienda di vini qui della Valnerina che ha creduto in me fin dall’inizio della mia avventura e ancora oggi continua a collaborare con me.

 

Grazie per la tua semplice intervista concessaci, ora i tuoi  followers potranno conoscerti un pò meglio, speriamo di risentirti ancora con qualche bellissima ricetta Umbra

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *