intervista a Valeria Capomaccio @acquario_blu

Oggi intervistiamo un altra cara amica conosciuta su istagram e la vogliamo ringraziare per averci concesso un pò del suo tempo prezioso

D: Il tuo account Acquario_blu cosa vorrà dire?
R: Il nome dato al mio account viene principalmente dal mio segno zodiacale: sono dell’ Acquario. Il blu, invece, mi ricorda il mare.
D: Parlaci un po’ di te?
R: Sono nata e cresciuta in un paese di mare: Gaeta. Da bambina dopo la scuola me ne andavo al porticciolo a vedere i pescatori che si imbarcavano per la pesca. Il mare ha rappresentato molto nella mia vita ed ancora è parte integrante della stessa. Sono un avvocato, moglie e madre di due ragazzi, ormai indipendenti. Mi piace leggere romanzi e libri di cucina. Amo, inoltre, passeggiare sulla spiaggia a contatto diretto con il mare.
D: Come ti sei appassionata al cibo?
R: La mia passione per il cibo è nata fin da piccola, a casa di mia nonna materna che era sempre in cucina a preparare le pietanze della tradizione gaetana. Ho cominciato così a cucinare i miei primi piatti, sempre sotto l’ occhio vigile della nonna. Mi ricordo ancora la soddisfazione che ho provato la prima volta che ho cucinato da sola: la soddisfazione di mangiare qualcosa che avevo preparato io è stata immensa.
D:In una ricetta quale è l’ingrediente principale che ti piace inserire?
R: Nelle mie ricette non manca quasi mai il pomodoro. Secondo me, conferisce una nota mediterranea al piatto, addolcisce, ma dà la giusta acidità e, naturalmente, aggiunge un tocco di colore
D: Come nascono le tue ricette?
R: Le mie ricette nascono dalla semplicità e dalla fantasia .Quando si rientra a casa dal lavoro, potersi preparare un pranzo o una cena deve essere piacevole, quindi piatti che con pochi ingredienti possono risultare gustosi. Capita anche che si debba improvvisare con quello che c’è nel frigo: allora qui entra in gioco la fantasia a creare con poco una squisita pietanza.
D: Quale è il rapporto con i tuoi follower?
R: E ’difficile poter seguire quotidianamente tutti i follower, ma io faccio del mio meglio. Dietro ognuno di loro c’è un volto e una storia. Con alcuni si è creata una vera e propria amicizia, tanto da sentirsi spesso, con altri una disponibilità a condividere consigli e piccoli trucchi nella cucina
D: Abbiamo visto che metti molta attenzione alle foto che posti, sei una appassionata di foto o ti aiuta qualcuno ?
R: Mi occupo da sola delle foto. Mi piace che uno scatto possa trasmettere a chi lo guarda, tutta la passione che io metto nel realizzare un piatto attraverso dettagli e luci, visto che è difficile trasmettere la bontà.
D: Cosa ne pensi degli chef che amano sperimentare nuove ricette e stravolgono quelle della tradizione?
R: Penso che i piatti tradizionali dovrebbero rimanere tali ma, vivendo in un epoca in cui sono cambiate le abitudini alimentari, quando si va al ristorante, non ci si accontenta più del solito piatto ma si cerca sempre qualcosa di innovativo. Ecco che gli chef si sono dovuti adeguare ai gusti della maggioranza, modificando, a volte, un piatto della tradizione.
D: Hai uno chef di riferimento ?
R: Tra i tanti chef di oggi, quello a cui faccio riferimento è Cannavacciuolo. Per me rappresenta la sintesi tra la tradizione e l’ innovazione. I suoi piatti nascono dalla tradizione partenopea, ma con un tocco di modernità, che non stravolge del tutto i sapori della sua terra .La semplicità degli ingredienti che usa nella sua cucina,  il modo in cui li trasforma  e li presenta, sono per me un ottimo spunto.  
D: I tuoi familiari cosa ne pensano di questa avventura? Ti sino vicino?
R: Sono tutti molto contenti. E’ stata proprio mia figlia ad aprire la mia pagina Instagram, per fare in modo che nel mio tempo libero potessi condividere i miei piatti con chi come me ama cucinare. Mi ha aperto anche un blog : Cucinavistamare.com, dove scrivo e spiego le mie ricette passo per passo.
D: Il tuo profilo è seguito da molti followers ti senti responsabile bei loro confronti per le ricette che posti ?
R: Certamente! cerco di essere sempre a disposizione, se hanno dubbi o richieste da farmi sulle mie ricette. E poi quando ne realizzano qualcuna e ti ringraziano perché è piaciuta, è una bella soddisfazione.
D: Ti farebbe piacere incontrare tutti loro ad una cena dove sarai la protagonista della cucina?
R: Sarebbe bellissimo conoscere le persone che ti seguono con affetto e ancor di più poter cucinare per loro, magari collaborando tutti insieme. Chissà se un giorno potrà accadere.
D: Dieta mediterranea cosa ne pensi ?
R: Penso che la dieta mediterranea sia la più completa e valida .La frutta, le verdure, l’ olio extravergine di oliva , di cui il nostro Paese è grande produttore, sono gli alimenti di cui non dovremmo mai fare a meno perché ci aiutano a mantenere il nostro corpo in salute e in attività.
D: Quale è il tuo rapporto con il cibo?
R: Mi piace mangiare un po’ di tutto senza eccedere. Se mangio un primo piatto a pranzo ,la sera ceno con verdure, carne o pesce. Ma non rinuncio mai ad una bella pizza, sia fatta in casa, che gustata in pizzeria.
D: Cosa consiglieresti ad una mamma per le merendine dei loro figli?
R: Da mamma so che i bambini adorano le merendine e che si lasciano spesso influenzare dalle pubblicità e dagli amici. Non sono contraria, ma bisognerebbe scegliere quelle più semplici ,ma soprattutto non devono rappresentare la quotidianità. Bisogna cercare di abituarli a fare merenda con un frutto, una fetta di pane e marmellata e, quando si può, cimentarsi a fare un dolce a casa da dargli a colazione o a merenda.
D: Pasta, pesce, carne quale di questo ingrediente preferisci?
R: Preferisco il pesce ,visto che vivendo in un paese di mare, fin da piccola sono stata abituata a mangiarlo. Lo preparo in tutti i modi, specie abbinato alla pasta.
D: Ad ogni piatto spesso si abbina un vino, tu hai qualche preferenza ?
R: Preparando spesso piatti di pesce, preferisco i vini bianchi. Quello che abbino spesso alle mie insalate di mare ,agli antipasti di pesce è il Pinot Grigio.
D: Per finire una ricetta veloce c’è la potresti dare ?

R: La mia ricetta non può essere che di mare :  Spaghetti con le cozze
Ingredienti:

180 gr di spaghetti;

1\2 kg di cozze;

1\2 bicchiere di vino bianco;

5 \6 pomodorini;

olio extravergine di oliva, peperoncino, aglio, prezzemolo q.b.

Procedimento: Pulire le cozze, metterle in un tegame con un filo di olio e con coperchio e farle aprire. Appena pronte, sgusciarle, tenendone qualcuna a parte con il guscio per guarnire i piatti. Filtriamo il fondo di cottura delle cozze e teniamo a parte. In una padella mettiamo olio, aglio, peperoncino. Facciamo soffriggere qualche minuto, poi aggiungiamo le cozze, il vino e facciamo evaporare. Uniamo i pomodori tagliati a spicchi e cuociamo ancora qualche minuto. Portiamo a cottura gli spaghetti, scoliamo e versiamoli nella padella aggiungendo un po’ dell’ acqua di cottura delle cozze. Rigiriamo bene e aggiungiamo il prezzemolo sminuzzato. Serviamo guarnendo con qualche cozza con guscio conservate in precedenza.




2 commenti
  1. Valeria
    Valeria dice:

    Ciao mi ha fatto piacere leggere la tua intervista, ti seguo da un pò a quando un tuo show cooking ? mi farebbe piacere poter partecipare ciao Valeria

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *