cibo sicuro sappiamolo acquistare

linee guida per un acquisto alimentare sicuro

Piccole line guida per un acquisto alimentare sicuro. Dopo la dovuta presentazione fatta nell’articolo precedente ( leggi l’articolo). Oggi parleremo delle piccole line guida per acquistare in tutta sicurezza.

A) Scelta del rivenditore.

E’ importante rivolgersi sempre a rivenditori autorizzati, è meglio diffidare dei rivenditori ambulanti improvvisati, che non possono garantire la provenienza né la qualità igienico-sanitaria degli stessi, cosa molto fondamentale in particolare modo per i prodotti enogastronomici. Fortunatamente gli uomini del nucleo armato dei carabinieri denominato N.A.S ci tutelano con il loro costante lavoro, cogliamo l’occasione per ringraziarli tutti uomini e donne per il duro lavoro che fanno, garantendo sulle nostre tavole sempre degli ottimi prodotti di qualità. Un piccolo particolare che vogliamo sottolineare è di non acquistare mai e diciamo mai frutti di mare da ambulanti in quanto privi di qualsiasi controllo.

B) altro consiglio che ci terremmo a dare sempre in riferimento ad un acquisto sicuro in campo alimentare e acquistare per prima i prodotti che non necessitano di un controllo costante della temperatura come conserve, pasta, biscotti ecc ecc, qui però bisogna fare molta attenzione ad accertarsi che: le confezioni non risultano danneggiate o deformate, che le stesse non risultano gonfiate o deformi, i prodotti imbrattati, con colori alterati e ammuffiti, le confezioni aperte e poi richiuse, infine i prodotti privi di etichette e o una etichetta non adeguata.

C) Per i prodotti che necessitano del controllo costante della temperatura tipo i refrigerati, i congelati, e i surgelati ma anche i prodotti pre-cucinati che oggi spesso vediamo ne negozi e nella grande distribuzione. Qui vorremo fare una piccola osservazione , cucinare i prodotti a casa è sempre la cosa migliore, basta solo sapersi organizzare in questo modo evitiamo gli sprechi e avremo un controllo totale su i prodotti e quali utilizziamo. Spesso chi produce precotti e pur vero che mantiene un alta attenzione alla sicurezza sui cibi ma spesso bisogna fare i conti con la produzione massiva e contenere i costi, quindi va da se che non sempre la qualità è altissima. Questi prodotti il coniglio migliore che vi possiamo dare è di metterli nel cesto della spesa alla fine degli acquisti, preferibilmente usare una sola busta in modo da ridurre al minimo la dispersione termica  si consiglia l’uso di buste termiche queste in particolare modo per i prodotti surgelati. L’importante è tenere sempre divisi i prodotti pre-cucinati separati e tale propositi vi consigliamo di consumare quest’ultimi

Subito dopo l’acquisto evitando che si raffreddano per quando possibile conservarli in un luogo al fresco e non riporli subito in frigo.

D) Una attenzione particolare per i prodotti surgelati e refrigerati, questi vanno riportai alle loro condizioni termiche nel più breve tempo possibile, cercare di riporli in auto all’interno del vano bagagliaio o in un luogo non esposto eccessivamente al sole. Ricordatevi che: se i prodotti surgelati presentano una brina in superficie o se quelli in formato piccoli pezzi risultano in un solo blocco di ghiaccio ( esempio piselli ecc ecc ) significa che hanno sputo dei sbalzi termici, quindi vengono precluse le loro caratteristiche primarie. Se la linea di carico del banco frigo o del congelatore è evidentemente superata dal carico dei prodotti, tutti gli alimenti che si trovano al di sopra di essi non sono sottoposti ad un adeguato regime termico andrebbero evitati per l’acquisto.

Per ora ci fermiamo qui spero che  questo piccolo articolo vi abbia dato le giuste informazioni per un acquisto alimentare in tutta sicurezza. Se lo avete provato interessante ci piacerebbe che lo condividiate fra i vostri amici e conoscenti, in questo modo ognuno di noi sarà partecipe ad una divulgazione sulla sicurezza alimentare un grazie ci vediamo al prossimo articolo

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *